Buonanotte a chi aveva tanti sogni

Buonanotte a chi aveva tanti sogni, ma poi li ha chiusi in un cassetto che si è perso in mille traslochi.
Buonanotte a chi vuole andare avanti, ma non riesce a staccarsi dal passato.
Buonanotte a chi sente spesso di spegnersi, ma ha sempre una luce dentro che si accende all’improvviso.
Buonanotte a chi ha troppi pensieri, aggrovigliati e testardi.
Buonanotte a chi avrebbe tante parole da dire, ma si zittisce per non fare confusione, perché ce n’è già troppa.
Buonanotte a chi va a letto presto perché spera di riavere quei sogni dimenticati.
E quei pensieri un po’ più sciolti.
E quelle parole un po’ più libere.
Buonanotte a chi ha bisogno di ritrovarsi, di capirsi, di amarsi ancora.

(Oriana Mantovani)